martedì 11 dicembre 2018

Minturno (Latina): Silvia Nardelli in concerto, 13 dicembre 2018.





“La Corte e il Popolo. Cammini di pastori e viandanti” è il nuovo concerto di Natale di Silvia Nardelli che giovedì 13 dicembre alle ore 19.00, in prima assoluta, debutterà a Minturno, nella chiesa di San Pietro Apostolo. Il concerto, ad ingresso gratuito, è realizzato con il contributo del Comune di Minturno e sarà eseguito in onore dei festeggiamenti di Santa Lucia a conclusione della tradizionale fiera nel centro storico. Il progetto, ideato e diretto da Arcangelo Di Micco, oltre che dal Comune di Minturno e dalla San Marco aps, è promosso con il sostegno dalla Regione Lazio e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018. Il repertorio presentato, per la maggior parte inedito, sarà un viaggio musicale nella tradizione popolare sacra e profana con una grandissima attenzione alla Natività. Ad accompagnare Silvia Nardelli (voce solista) ci saranno Arcangelo Di Micco (fisarmonica) ed Antonio Di Rienzo (tamburi a cornice e zampogna zoppa). Saranno interpretate le Novene dei musici viandanti dedicate all’Immacolata ed al Bambino Gesù, le “Questue” ovvero i canti delle compagnie più o meno organizzate che giravano per le vie del paese la sera di San Silvestro, senza dimenticare le preghiere, le ninnananne, le pastorali e le canzoni spirituali in dialetto. Le novità del concerto, saranno “I canti sacri della tradizione popolare minturnese”, due preghiere e due ninne nanne, già presentate ufficialmente lo scorso 8 dicembre nella chiesa di Sant’Albina a Scauri. Sarà invece eseguita per la prima volta in assoluto l'orazione a Santa Lucia. L’intera tetralogia riassume fonti bibliografiche e testimonianze orali inedite acquisite attraverso diverse ricerche etnomusicologiche promosse dalla San Marco aps di Minturno. Per informazioni su concerti, attività artistica e altri progetti musicali della San Marco a.p.s. e di Silvia Nardelli visitare i siti www.sanmarcoassociazione.it e www.silvianardelli.it.

BENEDETTO. IL PAPA DI GESU' (2019) - regia Francesco Sinigaglia - Compag...

lunedì 10 dicembre 2018

Romadi in concerto a Roma, 15 dicembre 2018, La Fontanina in Via della Massa Calciana.


Ecco il gruppo dei Romadi, cover band riconosciuta dei Nomadi, composta da Luigi Acciarini (fondatore del gruppo, batteria e percussioni), Ruggero Massimiliano Griffths (basso), Paolo Santerini (tastierista e pianista), Ugo Finori (chitarre elettroacustiche), Nicola Trichilo (voce). Il battesimo avviene in un locale bellissimo, Stazione Birra di Roma. La band è stata invitata ufficialmente alla celebrazione dei 50 anni dei Nomadi a Cesenatico nel giugno 2013. Il 28 giugno 2018 aprono il concerto dei Nomadi a Novellara (Reggio Emilia). Il loro prossimo impegno è previsto per il 15 dicembre, alle ore 21, a Roma in un locale storico: “La Fontanina“, in Via della Massa Calciana 7, info 062025005. Per l’occasione presente, all’esibizione dei Romadi come special guest, la straordinaria Angela Maranto.

lunedì 11 gennaio 2016

Albano Laziale: Noi lo facciamo ... diverso, 16/1/16.





Sabato 16 gennaio 2016, dalle ore 21, presso il Teatro Alba Radians di Albano Laziale e Patrocinato dal Comune, andrà in scena la prima edizione del nuovo spettacolo di beneficenza contro ogni forma di diversità ed omofobia, “Noi lo facciamo…diverso”. La disabilità ed omofobia, hanno in comune lo stesso concetto fondamentale ossia la lotta contro i pregiudizi legati alla diversità. “Non esistono diversità e disabilità, l’espressione artistica è pari in ogni individuo. È quello che vogliamo dimostrare con questo spettacolo che è frutto della fusione di vari tipi d’arte, un incontro universale tra musica, danza, recitazione” evidenziano le ideatrici ed organizzatrici, giornaliste e blogger, Natascia e Romina Malizia da tempo impegnate nel sociale e solidale che hanno organizzato questa edizione in collaborazione con lo stilista Omar Lattanzi. “Noi lo facciamo…diverso” sarà presentato in questa nuova edizione, per la prima ad Albano Laziale; l’idea No diversità – No omofobia, così concepita, è stata rappresentata all’interno della IV Edizione dello spettacolo “Sulle Ali della Musica” divenendo esclusivamente per la serata del 23 luglio 2015 “Sulle ali della musica…quest’anno lo facciamo diverso” organizzato dalla Pro Loco "Città di Anzio" e patrocinato dallo stesso Comune. “Sulle ali della musica”, ogni anno, devolve l’intero incasso al Comitato Dopo di Noi per la costruzione di una casa famiglia per disabili adulti sul territorio di Anzio. Natascia e Romina Malizia:“Sono anni che seguiamo come giornaliste il comitato nella realizzazione della casa famiglia, la “prima pietra” è stata posta ed anche noi ci siamo poste come obiettivo sociale,  quello di sostenerli fino alla realizzazione ultima. Diversità ed omofobia hanno in comune lo stesso concetto fondamentale, ossia la lotta contro i pregiudizi legati alle differenze. Quest’estate abbiamo coinvolto la Giam Academy noto talent show al quale partecipano artisti quali ballerini, performer, cantanti, musicisti che si sfidano esibendosi sul palco del Gay Village. È stata la nostra risposta contro i pregiudizi legati alla diversità e discriminazioni”. Il ricavato della serata sarà devoluto al “Comitato Dopo di noi” per la costruzione di un centro per disabili adulti. Nel mondo della disabilità sta emergendo sempre di più la necessità di trovare strutture per l’accoglienza di persone diversamente abili adulte che non sono in grado di vivere da sole. Le famiglie assistono da sole i ragazzi spesso in condizione di silente disperazione ed è necessario offrire al soggetto disabile un’adeguata e dignitosa ospitalità di tipo semiresidenziale diurna, attività ricreative, laboratori, preparandolo ad una vita quanto più autonoma ed indipendente quando non avrà più il supporto della famiglia. Per queste motivazioni è stato fondato e costituito nel 2009 il “Comitato Dopo di Noi Onlus”, sul territorio di Anzio e Nettuno, per la realizzazione concreta in zona di una struttura di accoglienza adeguata per ragazzi disabili. L’Amministrazione di Anzio ha assegnato al Comitato il diritto di superficie per 99 anni del terreno distinto al catasto con la parcella 928. Le Associazioni che compongono il Comitato sono: Centro Primavera, Naturalmente Onlus, Adec, Nati 2 volte, Nereide, Adamo Eventi, Asfha. Presidente del Comitato Marco Laurini vicepresidente Paola Polverari. Lo spettacolo che si alternerà tra performance di danza, canto ed intrattenimento sarà capitanato da un testimonial d’eccezione Emanuele Puddu, opinionista del programma tv “Forum” sulle reti Mediaset, più volte impegnato nel solidale e contro l’omofobia. Affiancato dalla bellissima attrice e ballerina Cosetta Turco, porteranno il loro contributo a questa nuova prima edizione, in primis lo stilista Omar Lattanzi con la sua uscita di moda “No Violence” (esibizione contro la violenza sulle donne), Mirko Oliva (cantante/X Factor Romania), Gigi Miseferi (Attore/cabarettista Teatro Bagaglino), Luca Guadagnini (cantautore), Giacomo Nicolosi (cantante), Star Elaiza (cantautrice) Alex Lai (cantante, attore), Diego Brunetti (cantante), Michel Dumal (Drag Queen, trasformista), Giuseppe Galantino (attore), GTS Danza Paccarie’s Group, con la partecipazione della modella internazionale Andreea Duma e le modelle della MTM Events. Attesi ospiti a sorpresa, il tutto coordinato e diretto dal regista e coreografo Mauro Paccariè. Si ringraziano tutti quelli che hanno aderito promuovendo la realizzazione di tale spettacolo, in primis il sindaco dott. Nicola Marini, l’amministrazione e in particolar modo, lo stilista Omar Lattanzi per la coordinazione con il Comune di Albano. Ringraziamenti agli sponsor: Fortini Lab, I Quadri, Luk Style, Sor Capanna, Rd Roberto Cercamondi, Meta Promotion, Foto Digital. «Noi lo facciamo…diverso: Una diversità che appartiene al genere umano dato che ognuno di noi è diverso ed uguale all’altro». Seguite l’evento sulla pagina di Facebook www.facebook.com/Noi-lo-facciamo-Diverso-167138726980747 Costo biglietto € 12. Info ed accrediti per la stampa 3476928239 - oblium@live.com. Prenotazioni: 3450325112.

giovedì 8 ottobre 2015

Velletri: Donna d'Autore, 24/10/15.



Sabato 24 ottobre 2015, alle ore 18, nella splendida cornice del polo espositivo "Romani", a Velletri, s’inaugura la seconda edizione del Premio "Donna d'Autore 2015", con evento collaterale "Uomini a colori", mostra d'arte, pittura, scultura, fotografia. La mostra vuole essere un incontro d'arte per creare una simbiosi del bello che diventi anche motivo di confronto e crescita per gli artisti. Il presidente di giuria sarà Mauro Poponesi, artista internazionale, con la presenza dell'ambasciatore onorario (presso Santo Domingo), Andrea Tasciotti, direzione artistica Anna Silvia Angelini, curatrici Patrizia Anastasi ed Anna Silvia Angelini. Nel corso dell'evento, saranno premiate figure di donne d'eccellenza nel mondo dell'arte, della moda e del sociale. Saranno esposte in esclusiva le opere della deputata Alessandra Mussolini e le opere del Maestro Roberto Gallo, ospite d'onore la scrittrice e critica d'arte, Marta Lock. Gli artisti che espongono sono: Sabrina Barbagallo, Jolie Secondulfo, Alvaro Mariani, Francesca Santopadre, Chiara Leone, Silvia Moccia, Massimo Olivieri, Valentina Maragnani, Gioia Cordovani, Simona Lucidi. L'evento, patrocinato dal Comune di Velletri e dall'Ambasciata onoraria di Santo Domingo, dall'American Diplomatic Mission for International, dall'Ambasciatore Andrea Tasciotti Menber e Founder WAOHS Ambassador ADMIR presso il polo espositivo "Romani" ed in collaborazione con il presidente del Circolo la “Pallade Veliterna”, Alessandro Filippi.

martedì 15 settembre 2015

Velletri Wine Festival, 26/9 - 11/10/15.



Il 26 settembre presso il polo espositivo “Romani”, situato nell'istituto d'arte più antico d'Italia, si apre il Velletri Wine Festival in occasione del ventennale della festa dell'uva dei vini dedicata a Nicola Ferri e che terminerà l'11 ottobre. La manifestazione è curata dal Circolo Artistico “La Pallade Veliterna” presieduto dal maestro d'arte Alessandro Filippi che ha messo a disposizione le sale dell'istituto per la realizzazione di questo evento così importante. Tante le novità in serbo per questa edizione: dalla partecipazione dei comuni gemellati con Velletri lungo la strada dei vini, alla presenza del museo del vino "Garibaldi" che ha messo a disposizione alcune bottiglie per la mostra, inoltre, altri comuni parteciperanno a questa manifestazione come il comune siculo di Castiglione di Sicilia, Menfi e Dolegna del Collio ed altri comuni del Friuli, della Toscana e del Lazio. Sono molti gli artisti che hanno partecipato e che presenteranno le loro opere: Massimo Olivieri, Sabrina Barbagallo, Jole Secondulfo, Elisabetta Franceschini, Silvia Moccia, Chiara Leone, Cinzia Sonia Ciarrocchi, Fiorella Gelain, Assunta Cassa, Ombretta Buongarzoni, Maria Antonietta Ternana e Chantal Santi. I premi, che saranno consegnati domenica 27 settembre da una commissione presieduta dal maestro, regista e attore cinematografico Marco Di Stefano, fondatore del Teatro della Comunità, tra i suoi lavori possiamo citare: "Il sole anche di notte " di Vittorio Taviani, Paolo Taviani il film "O'Re" di Luigi Magni, "La vita violata "di Riccardo Sesani, "La villa del venerdì" di Mauro Bolognini e lo vedremo prossimamente ne "Le Voyage" un film con Gerard Depardieu; le opere di tutti gli artisti selezionati rimarranno comunque esposte fino al termine della mostra, inoltre, l'altra novità importante è la direzione artistica di Anna Silvia Angelini, nominata da poco direttrice artistica del polo espositivo, alla quale ha saputo dare risalto e prestigio con iniziative culturali degne di nota. Come se non bastasse, Anna Silvia, da anni si batte nel sociale contro la violenza sulle donne con la sua associazione A.I.D.E. Nettuno. La mostra terminerà sabato 10 ottobre, alle ore 18, con un convegno "I Restauri della Madonna delle Grazie e della Madonna della Carità " intervengono Angela Negro e Anna Cavallaro.

giovedì 13 agosto 2015

Inaugurata la mostra d'Arte contemporanea e Cinema a Velletri.


Il 7 agosto, nell’ambito del Velletri Expo 2015, ospitata nella prestigiosa sede del più antico liceo artistico d'Italia, lo storico “Romani”, si è tenuta  stata l'inaugurazione della mostra d'Arte contemporanea e Cinema. All'evento erano presenti autorità civili, i rappresentanti della Croce Rossa, l'ambasciatore Onorario di Santo Domingo, e due ospiti d'eccezione, i conduttori della trasmissione televisiva “Orazi e Curiazi” Stefano Romita e Monica Cattaneo. La mostra,  organizzata dalla A.I.D.E. Nettuno e dalla sua presidente Anna Silvia Angelini in collaborazione con circolo la Pallade Veliterna e il suo presidente Alessandro Filippi, ha lo scopo di mostrare come l'arte moderna sia stata influenzata dal cinema. L'evento è stato aperto dal presidente del circo Pallade Veliterna: “Ringrazio tutti i presenti che sono accorsi a questa mostra, questo per noi è un giorno importante ed è per me un onore ospitare questi artisti”. Dopo l’intervento di Filippi, ha preso la parola l'assessore all'urbanistica Orlando Pocci: “Ringrazio i presenti e porto a loro i saluti del sindaco e di tutta la giunta comunale; colgo l’occasione per congratularmi con Alessandro e Anna Silvia per l'ottimo lavoro svolto, spero di vedervi qui anche a settembre per l'85° festa del Vino.” Terminato l’intervento dell’assessore, è stato il turno dell'ambasciatore Onorario Andrea Tasciotti: “Vorrei anche io ringraziare l'organizzatrice dell' evento, Anna Silvia Angelini, per l'impegno profuso in questa manifestazione, e oggi più che mai dobbiamo sottolineare quanto sia importante e fondamentale il collegamento tra l'arte moderna e il cinema; infatti queste due forme d'arte si sono sempre più intrecciate in maniera permanente contaminandosi a vicenda”; e termina “L'intento ultimo, è quello di sviscerare  ciò che si nasconde dietro il cinema e la macchina da presa”. Durante l'evento, si è tenuta anche la presentazione, alla presenza dell’autrice, Chiara Ricci, del libro “Valeria Moriconi” femmina e donna del Teatro Italiano” dedicato alla memoria dell'attrice scomparsa dieci anni fa. “Ringrazio tutti i presenti” esordisce l'autrice- la quale prosegue “da un anno a questa parte ho deciso di portare avanti questo progetto e scrivere libri sulla vita degli attori italiani che hanno lasciato il segno nella nostra storia cinematografica prima che se ne perda del tutto la memoria. Il mio libro su Valeria Moriconi ha lo scopo di mostrare la donna che si celava dietro all'attrice e proprio per questo mi sono recata a Jesi dove c'è un intero museo dedicato a lei e per tre giorni ho raccolto informazioni e interviste sul suo conto. Ho avuto l'onore e il privilegio di poter conoscere molti attori che hanno lavorato con lei e molti suoi parenti; tutti però mi hanno detto la stessa cosa, Valeria era un'animale, sia sul palcoscenico che nella vita privata. Fu anche una donna controcorrente per l'epoca in cui visse, tanto che infatti, una volta sposata, appena maggiorenne decise di lasciare il suo paesino e di trasferirsi a Roma per tentare la fortuna nel mondo dello spettacolo” e termina“ Quello che più mi ha gratificato del mio lavoro è stato vedere  tanti giovani interessati ai miei libri, e al cinema del passato; purtroppo oggi si sta perdendo la memoria di quegli anni, ma dobbiamo sempre godere dell'arte perché essa è esempio di civiltà”, infine, l'artista Gianluca Serratore ha deliziato tutti i presenti con una dimostrazione su come nasce un dipinto, spiegando ai curiosi le tecniche da utilizzare e i materiali d'acquistare. Nella sala in cui si è svolta la manifestazione sono state esposte in maniera permanente le opere di Mario Schifani, Ugo Nespolo, Salvatore Provino, Raffaele Marando, mentre presso la sala principale sono state esposte anche le opere d'arte di Simona Lucidi, Elisabetta Franceschini, Gianluca Serratore, Massimo Olivieri, Faith Matto, Jole Secondulfo, Adalgisa Santucci, Sabrina Barbagallo e Silvia Moccia. Presso la sala era possibile anche ammirare gli abiti da collezione delle sorelle Bruni: un abito da Crociera Rosa in seta e pizzo francese 1912 circa e un abito da sposa estivo 1870 circa. La manifestazione, infine, è terminata con un buffet offerto dagli organizzatori a tutti i presenti.